ANCHE TU VITTIMA DI FACILE RISTRUTTURARE S.P.A.? TUTELA I TUOI DIRITTI!

Non hai usufruito di fatto dello sconto paventato del 10% sui materiali acquistati per ristrutturare il tuo immobile? Hai pagato il cosiddetto certificato di analisi rifiuti? Agisci con il Codacons per vedere riconosciuto il tuo rimborso per il maggior prezzo pagato!

I FATTI

L’AGCM (Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza) ha sanzionato Facile Ristrutturare Spa e il gruppo a cui la stessa appartiene (Renovars Spa) per alcuni comportamenti ritenuti scorretti.

In particolare l’AGCM ha accertato:

  • la diffusione, tramite le piattaforme on line Trustpilot e Opinioni.it, di recensioni false e/o non autentiche e, alla pagina https://promo.facileristrutturare.it/ristrutturazioni-chiavi-in-mano-preventivo-gratuito/, di un dato fuorviante sulla percentuale di clienti soddisfatti dai servizi offerti da FR (il claim “98% [di] clienti soddisfatti”);
  • l’applicazione di un costo occulto ai consumatori in caso di acquisto di materiali di finitura (ad esempio, porte, piastrelle, pavimenti, rubinetteria, mobili bagno, ecc.) per le ristrutturazioni tramite FR e presso i suoi fornitori partner con IVA agevolata al 10%;
  • l’ applicazione di un costo per il rilascio del cosiddetto Certificato Analisi Rifiuti che tale in realtà non era.

Conseguentemente l’AGCM ha inflitto una sanzione amministrativa, in via solidale tra Facile Ristrutturare S.p.a. e Ronovars S.p.a., pari a quattro milioni e mezzo di euro.

Da tale accertamento effettuato dall’AGCM su segnalazione del Codacons è emersa la pratica commerciale scorretta e sanzionata dall’Antitrust.
In particolare, sì evidenzia quanto emerso all’esito dell’istruttoria dell’Autorità Garante effettuata nell’ambito del procedimento nei confronti delle suddette società, le quali proprio negli anni 2021 e 2022 (nel periodo di applicazione del superbonus, ma non solo) attraverso una non precisata e poco trasparente “policy aziendale” hanno applicato un prezzo maggiorato pari alla differenza tra l’aliquota IVA ordinaria al 22% e quella agevolata al 10% agli acquisti effettuati dai propri clienti.

In base al meccanismo di acquisto previsto dalla Società, i clienti sottoscrivevano una proposta commerciale emessa direttamente dal fornitore dei materiali e intestata a Facile Ristrutturare con l’IVA al 22%.
Successivamente Facile Ristrutturare S.p.a. emetteva la fattura con l’applicazione dell’IVA agevolata al 10% e consegnava al cliente la relativa fattura riportante nel campo IVA l’aliquota agevolata, ma l’importo finale per il cliente restava invariato, ciò in quanto  il prezzo imponibile dei materiali (al netto dell’IVA) veniva aumentato da Facile Ristrutturare S.p.a.

Il Codacons, grazie alle vostre segnalazioni, con l’aiuto fondamentale di Striscia la Notizia, dopo aver posto all’attenzione dell’AGCM tale pratica ingannevole, ha deciso di affiancare i consumatori al fine di ottenere in loro favore la condanna di Facile Ristrutturare S.p.a. e della Renovars S.p.a. per la condotta posta in essere.

LA NOSTRA AZIONE

A fronte di tali evidenze, il CODACONS ha deciso di agire in sede penale con la stesura personalizzata (sulla base degli acquisti effettuati dal cliente) di una denuncia querela.

Per l’azione penale, l’associazione ha deciso di affiancare i singoli clienti che vorranno inoltrare, alle competenti Autorità, la denuncia querela nei confronti dei dirigenti di Facile Ristrutturare S.p.a..

Con la denuncia querela depositata direttamente dal cliente delle società, sarà chiesto all’Autorità giudiziaria di accertare se i comportamenti posti in essere dai dirigenti di dette società siano penalmente perseguibili, al fine di domandare, in un eventuale instaurazione del procedimento penale, il risarcimento per il danno patrimoniale e non patrimoniale subito.

Aggiornamenti

Le ultime News