Al via le vaccinazioni per i 50enni affetti da determinate patologie

Nella regione Marche,si informa che da lunedì 10 maggio, alle ore 12, sono state attivate le adesioni delle vaccinazioni per le persone, comprese tra i 50 e i 59 anni, afflitte da alcune categorie di patologie che non rientravano nel piano di vaccinazione.

Nello specifico: malattie respiratorie, malattie cardiocircolatorie, malattie neurologiche, diabete/altre endocrinopatie, HIV, insufficienza renale/patologia renale, ipertensione arteriosa, malattie autoimmuni/immunodeficienze primitive, malattia epatica, malattie cerebrovascolari, patologia oncologica.

Le persone che soffrono di queste patologie, seguite dagli specialisti nelle strutture ospedaliere, vengono direttamente chiamate da parte degli ospedali per effettuare la vaccinazione. Per questa categoria di persone quindi non è necessario prenotare.

Se la persona è in difficoltà a raggiungere le sedi ospedaliere può contattare il proprio Medico di medicina generale che programmerà la vaccinazione a domicilio.

Al momento della somministrazione della prima dose, sarà comunicato il giorno per effettuare il richiamo.

 

Per le persone che soffrono delle medesime patologie, che non risultano seguiti nelle strutture assistenziali regionali ospedaliere, è possibile iscriversi a una lista dedicata tramite il modulo di prenotazione cliccando il seguente link:

https://form.sanita.marche.it/sql2app/url.php?t=b936d2f426a33cdf2c74376cfb90cfa8866fe0bd

I referenti degli ospedali provvederanno a chiamare direttamente i pazienti iscritti nella lista per concordare l’appuntamento vaccinale. Non è quindi necessario accedere alla piattaforma di prenotazione di Poste Italiane. Al momento della somministrazione della prima dose, sarà comunicato il giorno per effettuare il richiamo.

Il Servizio Sanità della Regione, inoltre, è al lavoro per attivare la prenotazione per tutti i cittadini tra 50 e 59 anni. Nei prossimi giorni verranno fornite ulteriori indicazioni, l’obiettivo è avviarla entro la settimana 10-16 maggio compatibilmente con la fornitura delle dosi di vaccino.

 

Aggiornamenti

Le ultime informative