MANUTENZIONE CALDAIE

Ci sono quattro buoni motivi per effettuare la manutenzione della caldaia:

  • GARANTIRE LA SICUREZZA
  • RIDURRE I CONSUMI
  • RISPETTARE L’AMBIENTE
  • EVITARE SANZIONI.

La manutenzione della caldaia è un OBBLIGO DI LEGGE.

A chi spetta ? Al RESPONSABILE dell’ IMPIANTO TERMICO.

Chi può essere  il RESPONSABILE dell’ IMPIANTO TERMICO?

  • Il PROPRIETARIO DELL’IMMOBILE
  • L’ AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO nei casi di impianti centralizzati
  • In caso di locazione, l’AFFITTUARIO in quanto responsabile della manutenzione ordinaria ( applicazione bollino BLU + revisione periodica della caldaia). Il proprietario invece rimane responsabile della manutenzione straordinaria ( es. sostituzione – riparazione del generatore di calore) .

Tutti gli impianti termici devono essere sottoposti a controlli periodici di manutenzione ed efficienza energetica. La manutenzione ordinaria è obbligatoria per tutti gli impianti termici di qualsiasi tipo e potenza e consiste nelle operazioni di controllo, pulizia e messa a punto dell’impianto stesso. Il responsabile dell’impianto che  non effettua la manutenzione con la cadenza prevista per il proprio impianto incorre in sanzioni amministrative ( art. 15, comma 5 del Dlgs. 192/2005).

Le SANZIONI variano da 500 a 3.000 euro.

Leggi il Vademecum della Regione Marche sulla manutenzione degli impianti termici.

Mettiti  al riparo da potenziali  incidenti, sanzioni e contribuisci a tutelare l’ambiente.

https://consumarche.it/wp-content/uploads/2024/03/Vedemecum_Impianti_Termici.pdfVADEMECUM_REGIONE_MARCHE-1Download

Aggiornamenti

Le ultime News